Maga Martina e il libro magico del draghetto di Stefan Ruzowitzky

Recensioni Film - Per dire la tua sul cinema! [+] Recensisci e Vota

Dati principali, scheda, locandina, manifesto cinema, info, curiosità per Maga Martina e il libro magico del draghetto - [Trama, giudizi e opinioni]
Altri film, opinioni, recensioni, informazioni - Altri film diretti da Stefan Ruzowitzky - Correzioni/Aggiunte - Sito ufficiale di Hexe Lilli: Der Drache und das magische Buch / Maga Martina e il libro magico del draghetto - Sito ufficiale italiano di Maga Martina e il libro magico del draghetto - Video YouTube di Stefan Ruzowitzky Maga Martina e il libro magico del draghetto - Cerca e trova - Stampa pagina - Condividi su
Crea i tuoi CD DVD e presentazione azienda con CDFrontEnd, il tuo Sito con EasyWebEditor, i tuoi ebook con EBooksWriter - VisualVision.it
 



locandina Maga Martina e il libro magico del draghetto
 
Regista: Stefan Ruzowitzky
Titolo originale: Hexe Lilli: Der Drache und das magische Buch
Durata: 89'
Genere: Commedia, Fantastico, Animazione
Nazione: Germania, Italia, Austria
Rapporto:

Anno: 2009
Uscita prevista: 12 Febbraio 2010 (cinema)

Attori: Alina Freund, Sami Herzog, Pilar Bardem, Ingo Naujoks, Anja Kling, Yvonne Catterfeld, Karl Markovics
Soggetto: Knister
Sceneggiatura: Stefan Ruzowitzky, Armin Toerkell, Ralph Martin

Trama, Giudizi ed Opinioni per Maga Martina e il libro magico del draghetto (clic qui)...In questa pagina non c'è nemmeno la trama per non fare spoiler in nessun caso.
 
Fotografia: Peter von Haller
Montaggio: Britta Nahler
Musiche: Klaus Badelt
Scenografia: Isidor Wimmer

Produttore: Michael Coldewey, Martin Husmann, Corinna Mehner, Julia Steinweg, Charlie Woebcken
Produzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Germany, Blue Eyes Fiction, Trixter Film
Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia

La recensione di Dr. Film. di Maga Martina e il libro magico del draghetto
Nessun commento di Dr.Film per ora...

LEGGI e SCRIVI opinioni e recensioni su Maga Martina e il libro magico del draghetto
Opinioni e recensioni su Maga Martina e il libro magico del draghetto, clic qui...

Colonna sonora / Soundtrack di Maga Martina e il libro magico del draghetto
Potrebbe essere disponibile sotto, nei dati aggiuntivi (clic qui).

Voci / Doppiatori italiani:
Agnese Marteddu: Martina (lilli)
Tonino Accolla: Ettore Il Drago (hektor) (voce)
Ludovica Modugno: Teodolinda (surulunda) (voce)
Luca Ward: Geronimo (hieronymus) (voce)
Leo (leon): Serafino (voce)
Mamma: Sami Herzog
Prof.ssa Garrone (blondine): Anja Kling
Alfredo: Yvonne Catterfeld
Agente Donna: Karl Markovics

Informazioni e curiosità su Maga Martina e il libro magico del draghetto

Tratto dai libri "Maga Martina" di Knister.
Ecco i film su Maga Martina:
- Maga Martina 2 - Viaggio in India
- Maga Martina e il libro magico del draghetto

Note dalla produzione:
INTERVISTA CON Stefan Ruzowitzky
Quando si sente il nome di Stefan Ruzowitzky non lo si collega subito a film per bambini…
Leggendo la parte della mia biografia dedicata alla sfera privata si scopre che ho due bambine, una di otto e l’altra di dieci anni. Questo rende più comprensibile il fatto che abbia fatto un film come Maga Martina.

Le sue figlie conoscevano quindi bene i libri di Maga Martina?
In effetti, ne abbiamo alcuni, anche se non me ne ero mai veramente reso conto. Ma quando mi venne fatta la proposta, entrai nella camera delle bimbe e cominciai a guardarmi intorno, trovando qualche libro. Quando poi ho parlato alle mie bambine del mio nuovo progetto, hanno manifestato ovviamente un grande entusiasmo per il fatto che Maga Martina entrasse in quel modo nella nostra casa. Più tardi le bimbe hanno ricevuto naturalmente dei libri autografati da KNISTER con dedica personale e tantissimi altri oggetti dal grande valore simbolico.

Ma come è stato poi realizzato il progetto?
Mi è stato semplicemente chiesto. E considerato che ho due figlie in quella fascia di età ho avuto anch’io la sensazione di avere una certa competenza in materia. Credo di sapere, ad esempio, quale sia il confine tra divertente e infantile per quella fascia d’età, un confine che si sposta continuamente, come quello tra una paura sana e una paura che ti impedisce di dormire per una settimana. Dall’altro lato ho veramente ripreso parola per parola delle frasi che sentivo rimbombare dalla camera delle bambine. Una delle mie figlie si è anche lamentata dicendomi che trovava scorretto che io avessi scritto tutte quelle cose che lei aveva detto.

Nel film, uno dei ruoli centrali spetta al draghetto Ettore. Come è riuscito a gestire questa figura, lei che è un regista di film con soggetti reali?
E’ la prima volta che mi sono trovato a gestire una situazione in cui un protagonista principale non fosse presente sul set. Ma avevo comunque già avuto esperienza con CGI e anche con film d’animazione, anche se in un contesto minore. Lo stesso vale per i bambini e gli animali. Non ho ne ho mai avuti cosi tanti tutti insieme, ma non è stata comunque la prima volta.

Si dice che chi gira un film dovrebbe evitare proprio questo tipo di situazione …
Esatto. Infatti ci siamo trovati ad avere un bambino o un animale o una figura virtuale in ogni inquadratura. E alle volte ce li avevamo anche tutti e tre nella stessa scena. In effetti è stato piuttosto impegnativo.

Si può dire che MAGA MARTINA è stato il progetto più faticoso di cui si è occupato finora?
In realtà no. Tutto dipende dall’approccio che si ha nei confronti del progetto. E anche nel caso del film Il falsario l’impegno è stato notevole. Ho fatto tantissime prove con gli attori e poi durante le riprese ha funzionato tutto perfettamente. In MAGA MARTINA ho fatto esattamente il contrario. Ai bambini non ho nemmeno dato il copione, ma solo una sintesi del contenuto. Non volevo che imparassero qualcosa a memoria a casa per poi ripeterlo a menadito davanti alla cinepresa. Volevo preservare una certa spontaneità e naturalezza. Ma in fin dei conti non è stato più complicato o più snervante. Ogni progetto cinematografico presenta delle difficoltà e delle sfide proprie.

MAGA MARTINA dipende completamente dalla figura della protagonista principale. E’ stato difficile trovare qualcuno per questo ruolo?
Si, assolutamente. Abbiamo fatto i provini con tantissimi bambini. Ma mi sono convinto presto che Alina Freund fosse la persona giusta per noi e in effetti è riuscita a svolgere questo ruolo perfettamente. Alina ha una buona presenza scenica e talento come attrice. E’ riuscita a interpretare il soggetto proprio come me l’ero immaginato: una giovane ragazza energica e sicura di sé.

Un altro ruolo centrale, quello del perfido mago Geronimo, è stato interpretato da Ingo Naujoks.
Mi sono sempre immaginato il mago Geronimo che andava in giro con l’accappatoio. Perché sapevo per esperienza dalle mie figlie che bisogna stare sempre attenti alle scene di paura quando si rappresenta il cattivo. Per questo motivo, l’antagonista di Maga Martina doveva essere piuttosto un cattivo simpatico, che rispecchia anche le figure classiche della Disney, dove i mascalzoni sono spesso un po’ tonti. Incutono un certo timore, ma al contempo si è sicuri che le cose volgeranno al meglio, perché il capo dei cattivi è così stupido che non potrà fare nulla di male all’eroina.

A proposito della Disney. MAGA MARTINA è la prima produzione tedesca che uscirà nei cinema con il marchio ufficiale della Disney. Cosa ne pensa?
È un grande onore. Perché Disney è sinonimo di film per bambini. Sono due entità inseparabili.
Recentemente durante un’intervista mi è stato chiesto quali fossero i miei film d’animazione preferiti e confesso che i film che mi sono venuti in mente immediatamente erano solo film Disney.
È ovviamente motivo di grande orgoglio per me trovarmi sullo stesso piano di “Dumbo“, “Toy Story“, “Aristogatti“ e di tutti gli altri.

C’è una sua scena preferita in MAGA MARTINA?
Ce ne sono parecchie. Forse quella della classe che sta per essere allagata. Perché volevamo creare delle situazioni in cui ogni bambino potesse dire: “Anch’io ne voglio uno uguale, anch’io voglio una camera fantastica come quella di Martina, anch’io voglio una mamma così buona che indossa una gonna dai colori così vivaci e una classe così colorata, e una maestra così gentile. E la cosa più fantastica che riesco ad immaginare è che l’aula venga completamente allagata e che si possa nuotare tra i banchi.“. Questa è stata l’idea di base di questo film.

Per chi ha voluto girare MAGA MARTINA, a parte le sue figlie?
Per il pubblico, ovviamente. Lo tengo sempre ben presente e in questo caso il pubblico sono i bambini e non i genitori…

Anche se comunque ci sono delle cose da scoprire anche per i genitori…
Quello che apprezzo dei film Disney è che funzionano a più livelli, il fatto che della stessa battuta possano ridere sia i genitori che i figli. Trovo che sia una cosa straordinaria. Ma fondamentalmente si tratta di girare un film destinato ai bambini, ciò non toglie che ogni tanto si possa prevedere qualcosa per far divertire anche i genitori.

Cosa distingue MAGA MARTINA dagli altrettanto famosi colleghi Harry Potter e Bibi Blocksberg?
Il fatto che Maga Martina non nasce strega. È una normalissima bambina che un giorno trova un libro magico sotto al letto. Questo potrebbe accadere anche a te. Anche tu potresti trovare un libro magico sotto al tuo letto e fare delle cose fantastiche. È quindi molto più semplice identificarsi con Maga Martina.

Nel 2008 ha vinto l’Oscar® per Il falsario. Ora andrà a Hollywood?
Questa è una leggenda. Al giorno d’oggi si possono fare dei progetti internazionali importanti anche senza essere costretti a girare i film in America. Hollywood è solo un punto di collegamento dove si assembla un progetto per il quale un regista austriaco gira le scene in Marocco con un’attrice australiana ed un cameraman inglese. Questo ha poco a che fare con l’America, però Hollywood continua ad essere il luogo in cui si mette insieme il tutto.


INTERVISTA CON ALINA FREUND
Ciao Alina, sicuramente c’erano tante bambine che avrebbero desiderato interpretare il ruolo di Maga Martina, non credi anche tu?
Credo proprio di sì. Anche la figlia di un’amica della mamma ha partecipato al casting e voleva diventare Maga Martina. Io personalmente non ci contavo proprio. Quando me l’hanno detto eravamo dal nonno sul Lago di Chiem.

Che bambina è Maga Martina?
In fondo è una bambina normale con i capelli rossi. Ma poi riceve il libro magico e diventa per così dire una piccola strega, perché deve diventare l’erede della vecchia Teodolinda. Nel nostro film le cose vanno un po’ diversamente che nei libri, perché il librone magico si trova all’improvviso sotto al suo letto.

E cosa fa Maga Martina con il libro?
Dapprima fa apparire delle scimmie e combina un sacco di pasticci. Poi, per esempio, prova a fare un incantesimo d’amore, perché ha un cotta per Andreas. Deve sempre scrivere le formule magiche perché altrimenti le dimentica. Un’altra volta con un incantesimo fa crescere delle codine come quelle dei cagnolini a delle bambine antipatiche della scuola.

Nel film c’è qualcuno che ha preso di mira in maniera particolare la piccola Martina.
Sì, Geronimo, un mago perfido. Vuole a tutti i costi impossessarsi del libro magico per poter costruire la Macchina per il Dominio del Mondo. Riesce anche a prendere il libro e Maga Martina e i suoi amici dovranno recuperarlo. Ma non voglio svelare nient’altro.

Ma quanto cattivo è in realtà Geronimo?
Non è poi così male. In realtà è anche divertente. Geronimo vuole solo avere il libro, ma per fortuna non vuole fare del male a Maga Martina. Vuole diventare il grande mago ma è così sbadato da aver trasformato il suo assistente in un cagnolino. Ma chi trasforma il proprio assistente in un cagnolino?
Da questo si capisce che è un cattivo molto divertente.

E poi c’è anche un amico che arriva in volo da Maga Martina…
Sì, è Ettore, un draghetto volante. È un po’ cicciotello e combina sempre pasticci. Poi è verde e ha un aspetto molto dolce. Ettore è arrivato volando con il libro perché Teodolinda gli aveva detto di aver bisogno di un’erede e gli aveva chiesto di aiutarla a trovarla.

Come funzionavano le riprese con Ettore?
Ettore è una figura animata. Per questo c’era una marionettista che quando non si vedeva Ettore teneva un marionetta davanti alla cinepresa di modo che potessi immaginarmelo un pochino. Alle volte dovevamo girare delle scene extra dove veniva messo un cerchio bianco nel quale poi si poteva inserire Ettore.

E come è stato il tuo rapporto con Stefan Ruzowitzky?
Era simpatico. Elke è la nostra truccatrice, con lei mi sento ancora. Mi ha raccontato che Stefan ha vinto l’Oscar. Naturalmente mi è sembrato fantastico aver lavorato con un regista tanto bravo.

Hai già recitato in numerosi film. Questa esperienza ti è servita?
In realtà sì. Se si va a vedere il mio primo film e poi MAGA MARTINA, si vede che c’è una grande differenza. All’inizio non avevo alcuna esperienza e recitavo come capitava. Adesso credo di riuscire ad entrare molto meglio nella parte.

Si dice spesso che durante le riprese ci sono tanti tempi morti e ci si annoia.
Questo non è assolutamente vero. Ovviamente ci sono anche delle pause ma è come quando si fa equitazione. Anche andare a cavallo è faticoso, ma piace alla maggior parte dei bambini. E la stessa cosa vale anche per le riprese. Devi fare le riprese ma poi vieni per così dire ricompensato quando il film esce nelle sale cinematografiche. Certo che è faticoso, ma è anche divertente e questa è la cosa più importante.

In MAGA MARTINA hai anche un fratellino, Leo. Come è il tuo rapporto con lui?
Martina vuole bene a Leo. Perché in fondo tutti vogliono bene al fratellino anche se alle volte dà sui nervi. Anche Martina vuole bene al fratellino, ma continua sempre a dire che è snervante, che è stupido, che è scemo..

A chi consiglieresti di andare a vedere MAGA MARTINA al cinema?
In realtà penso che tutti dovrebbero andare a vedere il film. I libri sono destinati soprattutto ai bambini piccoli, ma il film è diverso. È veramente qualcosa per i più grandi, anche per i maschi.
Durante una proiezione c’erano tanti maschi che trovavano MAGA MARTINA più forte della Tribù del Pallone. E allora ho pensato che fosse un buon segno.

Saresti disponibile a girare un secondo film di MAGA MARTINA?
Certo. So già qualcosa di quello che accade nella seconda parte. Non si sa però se ci sarà anche una terza parte. Prima bisogna vedere quante persone andranno a vedere il film. Per questo ho detto alle mie amiche che non posso invitarle tutte alla prima perché altrimenti non andrà più nessuno a vedere il film al cinema e allora non si fa più la seconda parte e sarebbe un peccato…


INTERVISTA CON KNISTER
Come ideatore e autore dei racconti di MAGA MARTINA ha già avuto contatti con il cinema?
Nella veste di autore l’esperienza cinematografica è per me un’assoluta novità. In passato avevo lavorato regolarmente per la televisione, sia davanti che dietro alla cinepresa, ma non avrei mai pensato che tra produzione televisiva e produzione cinematografica vi fosse una tale differenza. Si tratta di un’esperienza straordinaria.

Per uno scrittore non è sempre facile stare a guardare i suoi protagonisti prendere vita sullo schermo.
In realtà, questo non mi ha creato alcun problema. Dato che provengo dal mondo delle immagini, sapevo sin dall’inizio che avrei dovuto rinunciare ad alcune caratteristiche specifiche dei miei protagonisti. Il linguaggio cinematografico è un linguaggio diverso da quello dei libri. Ero quindi consapevole del fatto che ci sarebbe stato un lavoro di adattamento alle esigenze specifiche del settore.

È stato coinvolto sin dall’inizio nel progetto cinematografico MAGA MARTINA?
Avevo ceduto i diritti già molto tempo prima per la produzione di un cartone animato. Uno dei coproduttori all’epoca era la BBC. E ovviamente fui molto orgoglioso, quando la redazione mi disse che MAGA MARTINA era il primo racconto tedesco per bambini che la BBC era interessata a realizzare. Più tardi mi è stato comunicato che si stava pensando a realizzare un film d’animazione.
La mia risposta fu la seguente: l’unica condizione che pongo è che non si cerchi di fare un compendio di tutti i libri di Maga Martina, ma che si cerchi piuttosto di elaborare del materiale completamente nuovo.

È così che è nato il draghetto Ettore?
Ettore era già stato ideato per la serie di cartoni animati. Nei libri, Martina incontra un protagonista secondario nuovo durante ogni avventura. Ma gli animatori ritenevano che fosse complicato e troppo costoso avere un nuovo protagonista per ogni singolo episodio. E allora, dopo un approfondimento comune si è deciso di affiancare a Maga Martina il draghetto come compagno fisso…

Ci sono tanti maghi e streghe - perché Martina è diversa dagli altri?
Maga Martina in realtà non è farina del mio sacco, bensì è nata circa 15 anni fa su richiesta del mio editore dell’epoca. Mi chiese di scrivere un libro su una streghetta. Ho tentennato a lungo perché ritenevo che ci fossero già troppo libri sulle streghe. Poi mi sono ritirato in casa e mi sono imposto di fare qualcosa di completamente diverso rispetto a quello che c’era già sul mercato.

E quale è stata poi la sua idea?
La cosa più divertente mi è sembrata creare una maga che non fosse in grado di fare magie, alla quale succedevano sempre degli inconvenienti durante gli incantesimi. Perché è molto più divertente quando qualcosa va storto nella vita, che il fatto che una strega possa risolvere i problemi con la magia. Maga Martina doveva quindi essere una bambina normale alla quale capitava tra le mani un libro magico con il quale poteva fare delle magie o dei trucchi. E quando Martina lo fa, crea più problemi che soluzioni. Credo che il segreto del successo stia nel fatto che i bambini riescono ad identificarsi perfettamente con Martina. In tutti noi c’è un pizzico di magia, un pizzico di incantesimo. Questo offre uno spazio enorme ai bambini in cui esprimere e vivere la propria fantasia.

Il premio Oscar® Stefan Ruzowitzky non è certo un classico regista di film per bambini.
Anche di questo sono molto felice. Anche perché in lui ho trovato una persona disposta a confrontarsi con me e a trattare la mia materia. La televisione mi aveva insegnato che prima o poi bisogna consegnare la sceneggiatura e sperare che il regista la realizzi come intendevi tu. Ma Stefan Ruzowitzky è sempre stato disponibile e aperto ai miei suggerimenti, fino al momento delle riprese.
Non voglio rivendicare nulla del suo lavoro, ma per me è stato rinfrancante e tranquillizzante vedere che prendeva in considerazione i miei suggerimenti e non mi riteneva una scocciatura sul set.

Alina Freund ha dato vita Martina: è soddisfatto di questa scelta?
Per me era fondamentale che lei personificasse quello che io associo a Maga Martina. Non era tanto importante che avesse gli stessi capelli rossi ricci, la stessa statura o lo stesso modo di vestire.
Volevo qualcuno che esprimesse qualcosa, una bambina che da un lato fosse completamente normale e dall’altro fosse anche in grado di trasferire sul grande schermo la girlpower in cui si trasforma Martina. Quando abbiamo visto i provini con Alina, Stefan Ruzowitzky ed io eravamo certi di aver trovato la nostra Martina.

Ci sarà una seconda parte della MAGA MARTINA?
Penso di sì. Ovviamente lo sperano tutti, ma dato che sono “solo“ l’autore e non il produttore non posso che sperare che il primo bambino messo al mondo possa riscuotere un successo tale da convincere anche i produttori a continuare. Ma questo è ovviamente il desiderio di un autore. Non credo che sia vietato esprimere i propri desideri.

Come spiega il fatto che negli ultimi anni i film per bambini tedeschi siano diventati così popolari?
Immagino che questo sia dovuto al fatto che le grandi produzioni internazionali guardano con sempre maggiore attenzione agli aspetti tecnologici, la ricerca degli effetti speciali diventa sempre più importante. Ma si è dimenticato che un film ha bisogno anche di emozioni che non possono essere trasmesse solo grazie alle tecnologie. Nei film per bambini tedeschi, probabilmente anche per motivi contingenti legati al fatto che non si dispone di budget enormi, la storia viene sempre messa in primo piano. È una questione legata alla creatività e non alla forza economica.

Ultima domanda: A chi consiglierebbe caldamente MAGA MARTINA?
Innanzi tutto ai numerosissimi fan di Martina. Quando durante gli incontri di lettura e gli eventi, racconto loro che si sta girando il film cinematografico di Martina non trattengono l’entusiasmo. I veri fan di Martina sono presenti in diverse fasce d’età, perché Maga Martina è in circolazione da oltre dieci anni e molti le sono sempre rimasti fedeli. E diversi giovani genitori si ricordano di aver letto il libro da bambini. Penso perciò che anche loro potrebbero decidere di andare al cinema. Del resto MAGA MARTINA presenta un cast veramente eccezionale per cui è lecito attendersi un intrattenimento cinematografico veramente piacevole.


NOTE DI PRODUZIONE
L’unione fa la forza – BLUE EYES e TRIXTER
Dal 12 giugno al 9 agosto 2007, Babelsberg – Berlino, Potsdam, Vienna e dintorni sono stati teatro delle riprese del film MAGA MARTINA, uno dei progetti cinematografici più ambiziosi mai realizzati negli ultimi tempi in Germania. L’incantevole avventura è tratta dalla collana di libri per ragazzi dell’autore di successo KNISTER, venduti in milioni di copie. Dal libro è stata tratta anche una serie di cartoni animati molto popolare, arrivata alla seconda stagione.

L’aspetto particolare del film è senza dubbio rappresentato dal fatto che gli attori interagiscono con figure realizzate in CGI. Ciò significa che si tratta di un film live-action, con una quantità notevole di effetti realizzati al computer. Sono due le società di produzione che si sono suddivise i compiti per la realizzazione del film: la BLUE EYES di Ismaning e la TRIXTER Film di Monaco di Baviera. “Suddivise” non è però il termine corretto, come spiega Corinna Mehner di BLUE EYES: “È vero che la TRIXTER si è occupata dell’animazione e noi siamo responsabili dell’adattamento cinematografico dal vivo, ma Michael Coldewey ed io siamo piuttosto un team creativo: abbiamo collaborato per lo sviluppo della sceneggiatura, abbiamo lavorato insieme sul personaggio di Ettore e abbiamo deciso di comune accordo chi dovesse avere la regia. Anche per quanto riguarda la dispendiosa postproduzione ci siamo suddivisi i compiti.”

Michael Coldewey della TRIXTER si era assicurato da tempo i diritti di produzione cinematografica della collana di libri per ragazzi “Maga Martina”. Dopo aver prodotto con successo una serie animata televisiva è lentamente maturata l’idea di realizzare un film per il cinema.
Coldewey aggiunge: “Abbiamo quindi cercato il miglior partner per la produzione di film live action e abbiamo trovato Corinna Mehner della BLUE EYES. L’esperienza di Corinna con la produzione di film per bambini e l’ottima organizzazione della società di produzione BLUE EYES facevano al caso nostro.”

Martina – una ragazzina del tutto normale!?
Che si tratti di Bibi Blocksberg o di Harry Potter, streghe e maghi sono straordinariamente popolari nelle produzioni nazionali e internazionali. A prima vista MAGA MARTINA rientra perciò in questo filone, eppure è del tutto diversa, come sottolinea Coldewey: “La differenza è evidente: Martina non è una strega, è una ragazza normale, che vive in un ambiente normale, con i suoi amici, i suoi problemi e la sua voglia di divertirsi. Soltanto alla fine si trasforma in una nuova superstrega.

È questo che rende Martina diversa. E guardando ai numeri relativi alle vendite dei libri e alle reazioni dei bambini (esiste ad esempio, un sito Internet in cui i bambini fanno domande), si comprende che essi si identificano fortemente con Martina. Adesso, con la figura del drago Ettore conquisteremo anche i ragazzi.” Corinna Mehner non può che essere d’accordo: “È una ragazza turbolenta e scalmanata, che ama l’avventura e che con l’aiuto del Libro magico combina un sacco di guai a cui deve poi porre rimedio, e senza formule magiche. I bambini si identificano con facilità con lei, siedono nelle sale e pensano: “Domani potrebbe succedere anche a me, potrei trovare anch’io il Libro magico.” E questo è importante per noi.”

Anche se si tratta di un film in cui gli effetti al computer svolgono un ruolo importante, o forse proprio in virtù di questo, il cast assume un’importanza particolare. Gli attori non devono infatti soltanto sorreggere il film, poiché nelle scene nelle quali le figure vengono aggiunte soltanto in una fase successiva per mezzo della tecnologia digitale, come ad esempio il drago Ettore e simili, è richiesta una grande capacità di immaginazione. Corinna Mehner parlando della ricerca della protagonista appropriata: “Martina deve sorreggere l’intero film. Soltanto per coprire il suo ruolo abbiamo fatto provini per sei mesi. Abbiamo incontrato Alina Freund relativamente presto, viene da Monaco di Baviera e, provino dopo provino, abbiamo capito che si trattava della scelta giusta. Alina aveva già fatto esperienza con film per la televisione, a differenza di Sami Herzog, che interpreta il ruolo di Leo, il fratello di Martina, che abbiamo scritturato direttamente nel cortile della scuola.”

Geronimo
Il personaggio del perfido mago Geronimo, che vuole assolutamente entrare in possesso del Libro magico, rappresentava senza dubbio una grande sfida, che richiedeva una grande capacità interpretativa.
Corinna Mehner: “Quando abbiamo visto Ingo Naujoks abbiamo praticamente urlato. La parte sembrava scritta apposta per lui e anche adesso, durante le riprese, si vede che riesce a comunicare qualcosa di spaventoso, ma anche, cosa assolutamente importante, un aspetto umoristico. È successa la stessa cosa con Anja Kling, che interpreta la mamma di Martina: vi sono alcune scene in cui è necessario mostrare un grande senso dell’umorismo. Lei riesce sempre a stare nella parte e ci ha convinto immediatamente.”

Stefan Ruzowitzky – un padre poliedrico
Che il regista austriaco Stefan Ruzowitzky curasse la regia di questo soggetto non era una cosa assolutamente scontata. Del resto prima di allora non aveva mai diretto film per ragazzi. Eppure Corinna Mehner e Michael Coldewey sono certi di aver fatto la scelta giusta: “L’idea mi ha entusiasmato fin dall’inizio. Con un nuovo tipo di Heimatfilm , come DIE SIEBTELBAUERN (The Inheritors), un thriller studentesco come ANATOMY o un film alquanto complesso sul periodo nazista come IL FALSARIO, aveva già dimostrato tutta la sua poliedricità. Un regista in grado di spaziare tra generi tanto diversi e di proporre film comunque affascinanti sarebbe certo riuscito anche a cimentarsi con una pellicola per la famiglia. Tanto più che Stefan ha due figlie, proprio dell’età del nostro gruppo target. Tutti aspetti che alla fine mi hanno convinto.”

A proposito di target: Corinna Mehner sa con esattezza chi non deve assolutamente perdersi MAGA MARTINA: “Ovviamente i bambini, così come avviene per il libro da cui è tratto il film. Abbiamo deciso di realizzare un film avvincente, ma allo stesso tempo umoristico. E in questo modo c’è sempre la possibilità di utilizzare battute con un doppio senso, divertendo anche i genitori.”

Dopo le riprese di MAGA MARTINA è iniziato il lungo e dispendioso lavoro di postproduzione, che accanto al montaggio ha richiesto anche l’inserimento delle scene di animazione e degli effetti visivi. Infine sono stati realizzati i rumori, soprattutto per Ettore, e Klaus Badelt ha potuto iniziare con la composizione della colonna sonora. La realizzazione del film ha richiesto complessivamente quasi tre anni di lavoro, di cui quasi due dedicati allo sviluppo della sceneggiatura.
[an error occurred while processing this directive]
[+] aggiungi informazioni e curiosità su Maga Martina e il libro magico del draghetto oppure [+] scrivi recensione e vota Maga Martina e il libro magico del draghetto

Vota, leggi trama e opinioni su Maga Martina e il libro magico del draghetto di Stefan Ruzowitzky - Torrent, scaricare Maga Martina e il libro magico del draghetto di Stefan Ruzowitzky, streming

Questo sito è gestito con HyperPublish e molto olio di gomito.
Questo è un sito di cinema film movies amatoriale: le informazioni provengono dai miei studi, dal contributo degli utenti e da fonti reperibili nel pubblico dominio. Non posso garantire la validità delle informazioni ma faccio del mio meglio. Posso inoltre garantirti la mia onestà quando dico che un film è bello. Aggiungi anche tu la tua opinione e fai sapere a tutti senza limiti come è il film! Ti invito ad andare al cinema, non è bello scaricare torrent guardare streaming vedere megavideo striming divx emule movies nemmeno in anteprima. I copyright dei film / movies appartengono ai rispettivi proprietari.



Qualche film interessante: Mr. Jealousy, Morgan, Ma l'amore... si', Manson Girls, Maleficent (2007), La mia vita a stelle e strisce, La masseria delle allodole, I magi randagi, Il matrimonio che vorrei

Film in ordine alfabetico: 9.99…20 D 20 F…50 V 500 …UNA - ...A…A PR A PR…ACQU ACRI…AH S AI C…ALIL ALL …AMAZ AMAZ…AMOR AMOR…ANIJ ANIM…APPU APPU…ASPR ASSA…AVVI AWAK…L'AM L'AM…LE A LE A…UN A UN A…UN'A - A BE…BALL BALT…BE K BE L…BENV BENV…BING BIOS…BLOO BLOO…BOX BOXI…BULW BUMA…LA B LA B…THE THE …UNA - ...C…CAPT CAPT…CAVA CAVA…CHE CHE …CICO CIDA…CODI CODI…COMM COMM…COSA COSA…CUCC CUOR…IL C IL C…LA C LA C…PORC THE …UNA - ...E…DEAD DEAD…DEST DEST…DIRT DIRT…DORI DORM…DUE DUE …LA D LA D…UNA UNA …UNA - ...E…EFFE EFFE…EMPI EMPL…EVAN EVAN…L'ES L'ES…UN'E - A FA…FAUS FAUS…FINO FINO…FRA FRAG…FROZ FRUI…I FR I FR…LA F LA F…UNA - A GL…GET GET …GIOV GIOV…GOMO GOMO…GRIN GRIZ…IL G IL G…LE G LE G…UNA - A HI…HARR HARR…HESH HESH…HONE HONE…HUNG HUNG…UN H - GLI …IMMO IMMO…INCO INCR…INTE INTE…IQBA IRAQ…L'IN L'IN…UN'I - I JO…JESU JET …JOYF JU T…THE - K.36…KING KING…THE - A LE…LAND LAND…LEGE LEGI…LIBE LIBE…LONT LONT…LULU LUMI…UNA - A MA…IL M IL M…LA M LA M…MAES MAGA…MANS MANS…MATE MATE…MENO MENO…MILO MIMZ…MO'J MOLI…MO'T MOTO…MY G MY I…UN M UN M…UNA - I NO…NARU NARU…NEMM NEMM…NO ( NO -…NON NON …THE THE …UNA - GLI …OCTA OCTO…ONDE ONDE…ORO ORO …UN'O - O - …IL P IL P…LA P LA P…PANE PANE…PASS PASS…PEPP PEPP…PICC PICC…PLAT PLAY…PRAI PRAN…PROF PROF…THE THE …UNE - A QU…QUEE QUEE…THE - I RA…LA R LA R…RAIN RAIS…REMB REMB…RIDE RIDI…ROBO ROCC…THE THE …UNA - O - …IL S IL S…LA S LA S…SALE SALI…SCAR SCAR…SECO SECO…SETT SEVE…SHOR SHOR…SKOO SKY …SOLO SOLO…SPAC SPAC…STAR STAR…STRE STRE…SUR SUR …THE THE …UNO - I TE…TADP TAFA…TEMP TEN …THE THE …TI V TI V…TORO TORQ…TRE TRE …TURI TURI…TWO TWO …UNA - GLI …L'UO L'UO…UNDE UNDE…UZAK - A VE…LA V LA V…VAJO VALD…VERO VERO…VIRG VIRT…VUOT - I WA…WARC WARC…WILD WILD…WWW - X - Y - Z
Registi in ordine alfabetico: 0..9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Cerca...
RecensioniFilm.com 2017 tutto il Cinema raccontato dal pubblico - Accordi - Software - Crea Ebook - Screen savers - Privacy e cookies - Contatti, suggerimenti - Film senza limiti - Streaming