Diario di una schiappa di Thor Freudenthal

Recensioni Film - Per dire la tua sul cinema! [+] Recensisci e Vota

Dati principali, scheda, locandina, manifesto cinema, info, curiosità per Diario di una schiappa - [Trama, giudizi e opinioni]
Altri film, opinioni, recensioni, informazioni - Altri film diretti da Thor Freudenthal - Correzioni/Aggiunte - Sito ufficiale di Diary of a Wimpy Kid / Diario di una schiappa - Video YouTube di Thor Freudenthal Diario di una schiappa - Cerca e trova - Stampa pagina - Condividi su
Crea i tuoi CD DVD e presentazione azienda con CDFrontEnd, il tuo Sito con EasyWebEditor, i tuoi ebook con EBooksWriter - VisualVision.it
 



locandina Diario di una schiappa
 
Regista: Thor Freudenthal
Titolo originale: Diary of a Wimpy Kid
Durata: 94'
Genere: Commedia
Nazione: U.S.A.
Rapporto:

Anno: 2010
Uscita prevista: 27 Luglio 2011 (cinema)

Attori: Zachary Gordon, Robert Capron, Rachael Harris, Steve Zahn, Connor Fielding, Owen Fielding, Devon Bostick, Chloe Moretz, Alex Ferris, Rob LaBelle, Cainan Wiebe, Grayson Russell
Soggetto: Jeff Kinney
Sceneggiatura: Jackie Filgo, Jeff Filgo, Jeff Judah, Gabe Sachs

Trama, Giudizi ed Opinioni per Diario di una schiappa (clic qui)...In questa pagina non c'è nemmeno la trama per non fare spoiler in nessun caso.
 
Fotografia: Jack n' Green
Montaggio: Wendy Greene Brickmont
Musiche: Theodore Shapiro
Scenografia: Brent Thomas
Costumi: Monique Prudhomme

Produttore: Nina Jacobson,Bradford Simpson
Produzione: Color Force
Distribuzione: 20th Century Fox

La recensione di Dr. Film. di Diario di una schiappa
Originale e divertente. Ve lo consiglio decisamente.

LEGGI e SCRIVI opinioni e recensioni su Diario di una schiappa
Opinioni e recensioni su Diario di una schiappa, clic qui...

Colonna sonora / Soundtrack di Diario di una schiappa
Potrebbe essere disponibile sotto, nei dati aggiuntivi (clic qui).

Voci / Doppiatori italiani:
Alex Polidori: Greg Heffley
Federico Bebi: Rowley Jefferson
Flavio Aquilone: Rodrick Heffley
Gio'-gio' Rapattoni: Susan Heffley
Vittorio Guerrieri: Frank Heffley
Franco Mannella: Coach Malone

Informazioni e curiosità su Diario di una schiappa

Ha avuto seguito:
- Diario di una schiappa
- Diario di una schiappa 2: la legge dei più grandi
- Diario di una schiappa 3: Vita da cani
- Diario di una schiappa - Portatemi a casa!

Note dalla produzione:
Dopo il suo esordio sotto forma di fumetto online, Diary of a Wimpy Kid (Diario di una schiappa) è stato pubblicato nel 2007, diventando un vero e proprio fenomeno culturale, il primo "romanzo a fumetti", così come lo definisce il suo autore Jeff Kinney. Diary of a Wimpy Kid (Diario di una schiappa) è comparso per quasi tre anni sulla lista dei best seller per bambini selezionati dal New York Times, ed è stato tradotto in 33 lingue. Il libro ha catturato la fantasia anche di quei lettori "poco convinti., inaugurando innumerevoli gruppi di fan sui social network che celebrano e commentano l'uscita di ogni nuovo libro della "schiappa..

Nonostante Kinney all'inizio avesse in mente un pubblico di lettori adulti nostalgici della scuola media, che qui ci viene raccontata da un narratore che ricorda le fantasie di grandezza del mitico Walter Mitty, in realtà soprattutto i giovani si sono immediatamente identificati con il suo stile ribelle, nevrotico, e spiritosissimo. Ma soprattutto si sono identificati con la straordinaria voce dell'eroe della storia, il cui atteggiamento può essere esemplificato dalla sua celebre frase: "Sono intrappolato all'interno della scuola media, insieme a un branco di deficienti", accompagnata dal disegno di Kinney che raffigura Greg seduto fra due compagni di classe.
Con questi presupposti, non sorprende affatto che Greg Heffley sia così lontano da un eroe tradizionale. Greg esprime senza problemi opinioni e giudizi, non nasconde la sua pigrizia e il suo egoismo, ma che ciononostante, è sempre simpatico. "Volevo creare un personaggio realistico", spiega Kinney. "Spesso, nella letteratura per l'infanzia, i bambini diventano miniature degli adulti. Io invece volevo un ragazzino vero, con cui i suoi coetanei potessero identificarsi, che non fosse perfetto. Ce l'ho messa tutta per evitare di semplificare i libri, di parlare ai bambini con condiscendenza, di fare la morale".

Le numerose rappresentazioni che Kinney fa delle assurdità della scuola media hanno divertito immensamente i suoi lettori. In particolare l'elemento del "formaggio", tanto temuto dai compagni di Greg e su cui riversano tutto il loro orrore, disgusto e pettegolezzi. Un pezzo di formaggio ammuffito è apparso misteriosamente sull'asfalto del cortile della scuola, e ogni giorno diventa più fetido e ripugnante. Se c'è una cosa che questi studenti davvero temono, è quello di trovarsi a sfiorare per caso questa decrepita fetta di formaggio e di venire quindi emarginati da tutta la scuola. l'unico modo per liberarsi dalle "scorie" del formaggio è quello di toccare un altro studente: in fondo si tratta solo di un gioco crudele!
"Nessuno ripensa agli anni della scuola media con nostalgia!" afferma Kinney, che è anche produttore esecutivo del film. "Son stati fatti tanti film sugli anni della scuola elementare, del liceo e del college, ma pochissimi sono quelli ambientati in una scuola media, perché è universalmente riconosciuto che si tratta del periodo peggiore della vita di uno studente".

E' il momento in cui gli studenti iniziano ad essere "smistati" dal punto di vista sociale. "Nella scuola media gli studenti vengono selezionati in base alle loro capacità: alcuni diventeranno atleti, altri proseguiranno gli studi al liceo, alcuni sono già molto popolari, e altri dei veri e propri 'sfigati'" – dice il produttore Brad Simpson. "La scuola media segna un po' l'ingresso di un ragazzo nel mondo adulto" (Le spietate gerarchie scolastiche riguardano in particolare la mensa, in cui non è facile neanche riuscire a ottenere un posto ad un tavolo qualsiasi!)
Aggiunge il produttore Nina Jacobson, che è stata executive presso il Walt Disney Motion Picture Group: "Nella scuola media non ci sono più la tenerezza e la spensieratezza dell'infanzia, ma d'altro canto si è ancora troppo giovani per considerarsi degli adulti. I ragazzini di scuola media non sono più 'carini' come quelli delle elementari, e ancora non sono diventati interessanti: in pratica sono una buffa via di mezzo!"

Dopo essere diventato un vero e proprio fenomeno letterario, è subentrata Hollywood, desiderosa di trasformare il mondo, gli amici e la famiglia di Greg Heffley in un grande film a soggetto. l'opera di Kinney ha generato un autentico fervore e un genuino interesse tra i filmmakers che si sono uniti per portare la visione dello scrittore sul grande schermo. Dice Nina Jacobson: "Jeff ha creato un mondo estremamente originale, diverso da tutto ciò che abbiamo visto finora, da qualsiasi libro letto fino a questo momento. Non è il genere di libro che piace solo ai ragazzi. Anche noi ci siamo divertiti un mondo".
"E' scritto in modo intelligente e sofisticato, ricorda un po. "Larry David al liceo", continua Jacobson, riferendosi al vessato anti-eroe del programma "Curb Your Enthusiasm". "Greg alle volte sa essere davvero cattivo e i ragazzi trovano il suo personaggio davvero nuovo e divertente".

"Nel libro sono descritti i momenti migliori delle bravate dell' adolescenza", aggiunge il co-sceneggiatore Jeff Judah, e il suo socio Gabe Sachs conferma: "Per noi è stato davvero naturale scrivere la versione cinematografica di Greg Heffley perché alla scuola media anche io volevo assolutamente essere "fico. ma poi spesso mi rendevo conto di fare l'impressione contraria". E il regista Thor Freudenthal aggiunge: "Il modo in cui Jeff Kinney descrive il mondo dei ragazzini è onesto e umoristico. Greg è un miscuglio degli istinti e delle reazioni peggiori che caratterizzano la vita di ogni giovane".
Al di là della parola "wimpy" (schiappa) che appare nei titoli dei libri e del film, si potrebbe affermare che anche la parola "medio" riveste un'eguale importanza per Greg Heffley. Greg è prigioniero dell'incubo di ogni ragazzino: la scuola media, e come se non bastasse a casa deve fare i conti sia con l'insolente maggiore Rodrick e il piccolo Manny di soli 3 anni, la cui priorità è quella di imparare a fare pipì nel vasetto. E Greg ci racconta dei suoi tentativi di elevarsi al di sopra delle infinite umiliazioni inferte dalla scuola media.

Nell'adattare il libro di Kinney per lo schermo, i filmmakers hanno voluto attenersi alla veridicità dei personaggi, mettendo in mostra in particolare i difetti di Greg. Nel corso della lavorazione Kinney ha contribuito a rendere la visione del libro. "Jeff è stato molto prezioso nella scrittura di questo film", dice il co-sceneggiatore Jeff Filgo. "Si è reso sempre disponibile per rispondere alle inevitabili domande che puntualmente ponevamo: "Cosa farebbe Greg in questa situazione?", Rowley (il migliore amico di Greg) si comporterebbe in questo modo?". Inoltre Jeff Kinney ha letto tutte le bozze e i vari trattamenti, dispensando consigli preziosi".

Aggiunge la socia di Jeff, nonché sua moglie Jackie Filgo: "Greg può essere insicuro, aggressivo, timido, spiritoso, crudele e gentile; chiunque conosca i ragazzi, sa che alternano spesso questi atteggiamenti e alle volte possono addirittura viverli contemporaneamente. La nostra priorità era che Greg e i suoi amici approdassero sul grande schermo conservando tutte le loro caratteristiche e i loro difetti".
Il libro di Kinney ha fornito tutti gli ingredienti essenziali per il film, ma la sua costruzione a "episodi. (non dimentichiamo che si tratta di un diario) ha imposto ai filmmakers la necessità di delineare una traccia narrativa più forte. Quindi si sono concentrati sull'amicizia fra Greg e Rowley Jefferson' I due si conoscono dalle scuole elementari e hanno condiviso molte esperienze. d'altro canto sono davvero diversi, per non dire opposti: Greg non ama combattere ma è molto ambizioso. Ha una visione un po. cinica rispetto al mondo, ma è piuttosto ottimista rispetto alla sua abilità di volgere la situazione a suo favore. Rowley è l'omega e Greg è l'alfa, e funzionano bene così. Rowley è un innocente senza meta, mentre Greg una meta ce l'ha e come!

Il personaggio di Rowley è uno dei più amati dai fan del libro, persino dai filmmakers. "Sicuramente è uno dei miei preferiti", confessa Jeff Kinney. "Rowley vuole solo godersi la vita e la sua esperienza scolastica". Aggiunge Nina Jacobson: "Tutti adorano l'umorismo e l'innocenza di Rowley, la sua freschezza. Uno dei brani migliori secondo me è quando Rowley dice a Greg: "Mia madre dice che se sarò me stesso la gente mi apprezzerà", a cui Greg risponde: "Bè, sarebbe senz'altro un buon consiglio se tu fossi qualcun altro". Questo scambio di battute riassume la dinamica fra i due amici. Greg pensa che Rowley dovrebbe essere modellato, migliorato, raffinato, mentre Rowley in realtà si sente abbastanza bene nella propria pelle, e in fondo è una persona che emana sicurezza di sé. E la sicurezza è proprio la chiave per sopravvivere alla scuola media".
Mentre i filmmakers continuavano a scrivere il copione basato sul libro, a un certo punto hanno rivolto la propria attenzione al difficile compito di trovare la loro "schiappa". Nei libri di Kinney, Greg è un personaggio molto stilizzato, è un fumetto, con una testa rotonda, tre capelli, delle grandi scarpe, un corpo sottile e ricurvo. Un'immagine amatissima dai lettori di Wimpy Kid che però in un live action andava necessariamente modificata.

I filmmakers hanno quindi cercato un giovane attore che possedesse il sia il carisma che i difetti di Greg, e che risultasse simpatico e divertente. "Trovare il giusto attore in grado di catturare la tipicità di "Greg Heffley. risultando comunque simpatico, non è stato facile", racconta Nina Jacobson' "Doveva essere tenero e irresistibile, ma anche spavaldo".
L'attore che interpreta Greg avrebbe avuto il difficile compito di dover risultare simpatico nonostante le sue innumerevoli monellerie, piani e bravate. "Per risultare simpatico il nostro Greg doveva essere incarnato dal ragazzino giusto", dice Brad Simpson. "Se non c'è l'attore giusto, se non c'è la 'schiappa' carismatica – allora non avrebbe mai funzionato".

Per trovare il loro protagonista, i filmmakers hanno svolto una ricerca durata nove mesi, in cui hanno incontrato oltre mille ragazzi. Le potenziali "schiappe" potevano anche inoltrare la loro candidature online su un sito web dedicato alle audizioni. l'enorme lavoro svolto dai filmmakers infine li ha premiati, quando hanno incontrato Zachary Gordon, un ragazzino della California del Sud che aveva già fatto alcuni doppiaggi e qualche apparizione al cinema e in televisione. Racconta il regista Thor Freudenthal: "Zach riesce a trasmettere la sensazione che dietro ogni momento di autocelebrazione, si intuisce che in realtà Greg è pieno di dubbi e di timori". Aggiunge Jacobson: "Al di là della simpatia, Zach rivela una certa audacia e il coraggio delle sue convinzioni, la sicurezza della sua identità e dei suoi obiettivi e questo senza dubbio è il trat d’union di Zach con il personaggio di Greg". E Brad Simpson osserva che "Zach è pieno di energia. Possiede anche alcuni degli atteggiamenti più aggressivi di Greg. Ma in realtà è un gran bravo ragazzo e questa è la qualità che più si nota".

Per Zachary interpretare Greg è stato sia elettrizzante che estremamente naturale. Prima di tutto è un grande fan dei libri di Kinney. Inoltre incarna perfettamente Greg fisicamente e, cosa più importante, riesce a catturare la sua interiorità. "Anche io sono piccolo e magro come Greg e questo mi ha molto aiutato nella sua personificazione", dice Zachary. "Riesco anche a pensare come lui. Riesco a visualizzare il suo comportamento, ad immaginare me stesso mentre faccio quelle cose o persino che quelle cose succedano a me. E questo mi ha fatto entrare completamente nel personaggio".
Robert Capron, nel ruolo di Rowley, il migliore amico di Greg, è stato scritturato addirittura prima di Zachary Gordon' "Non erano in molti quelli che potevano interpretare Rowley", dice Nina Jacobson' "Robert era Rowley. Già al suo primo provino era Rowley". Ma anche Capron è stato messo alla prova: dopo aver firmato per il progetto, ha dovuto girare tre screen test con sei diversi "Greg".

Ma se c'è qualcuno della produzione che era in effetti predestinato a far parte del film DIARIO DI UNA SCHIAPPA, quello è il regista Thor Freudenthal' Dinamico artista "visivo", Freudenthal era reduce dal successo della commedia "Hotel Bau", quando è stato reclutato per dirigere DIARIO DI UNA SCHIAPPA. Dopo aver girato un film con 50 cani e 10 bambini, Freudenthal era comprensibilmente riluttante ad impegnarsi in un altro progetto con tanti bambini. Tuttavia è rimasto affascinato dalla storia, che a suo avviso presenta elementi tipici del leggendario Walter Mitty, e non ultimo dal fatto che lui stesso, da giovane, scriveva e illustrava diari sulla sua vita scolastica. "Il diario di Thor era incredibilmente simile al giornalino di Greg!" afferma Simpson.

La mescolanza di Kinney di cartoni e prosa, raccontata sotto forma di diario attraverso la voce inconfondibile di Greg, caratterizza il libro in modo unico e Freudenthal, Jacobson e Simpson volevano catturare nel film proprio l'approccio unico dell'autore. Per questo motivo Freudenthal ha voluto inserire i mitici disegni di Kinney per creare lo stile visivo tipico del film. "Era molto importante mostrare i personaggi come se fossero animati, per riuscire a catturare la loro essenza secondo lo sguardo di Greg, che è proprio il metodo che Jeff Kinney usa nei suoi libri", dice Freudenthal'
"La visione unica di Thor – che proviene dal mondo dell'animazione – era piuttosto critica", dice Simpson, che sottolinea inoltre l'importanza di altre tecniche che generalmente non vengono utilizzate nei film per ragazzi, come ad esempio i momenti in cui Greg Heffley si rivolge direttamente al pubblico guardando verso la cinepresa, l'uso dei flashback, e i colori vividi della pellicola. DIARIO DI UNA SCHIAPPA riunisce alcuni artisti e designer di maggior talento dell'industria del cinema, fra cui il direttore della fotografia nominato all'Oscar® Jack Green, ASC ("Unforgiven") e la costumista candidata all'Oscar® Monique Prudhomme ("Parnassus - l'uomo che voleva ingannare il diavolo").

Così come nei libri di Kinney, anche il film presenta un'atmosfera contemporanea eppure indefinibile, quasi atemporale. Non si vedono smart phones, IPod o t-shirt alla moda. Kinney voleva che le sue storie risultassero interessanti sia ai ragazzi che ai loro genitori, in modo che entrambe le generazioni potessero rivivere le loro esperienze scolastiche senza le distrazioni generate da specifici riferimenti culturali. A tal fine i filmmakers ricorrono anche a un miscuglio di brani musicali che appartengono a periodi storici diversi, dagli anni '70 ad oggi.
Oltre a portare in vita i personaggi protagonisti di Greg e Rowley, i filmmakers hanno voluto dare risalto anche ai non protagonisti che popolano l'universo di Greg, a casa e a scuola, in un modo che non era possibile fare nei libri. "E. bello poter far vivere i personaggi secondari, anche quelli che nel libro pronunciano solo poche battute, ma che nel film diventano persone a tutto tondo", dice Kinney. "Questi personaggi nel film hanno ovviamente molto più spessore rispetto agli schizzi su un foglio bianco!"

Nonostante la maggior parte dell'azione della storia abbia luogo all'interno della scuola di Greg, il film presenta anche alcuni spassosi momenti di vita domestica, all'interno della casa in cui Greg abita insieme al fratello maggiore Rodrick, al fratellino Manny e ai genitori Frank e Susan' Anche la vita familiare di Greg, così come quella scolastica, non è delle migliori! I suoi genitori sono dotati delle migliori intenzioni ma non hanno alcuna idea delle difficoltà incontrate da Greg nella sua vita quotidiana a scuola. Frank, interpretato da Steve Zahn ("Sunshine Cleaning", "l'alba della libertà"), guarda i suoi figli e si chiede: "Chi sono queste persone?. Tra i video game di Greg e la rock band di Rodrick, la Löded Diper, in realtà questi ragazzi gli sono completamente estranei. "Ognuno dei tre figli lo stressa in modo diverso", dice Simpson. La mamma di Greg, Susan, interpretata da Rachael Harris, nota per la sua partecipazione a "The Hangover", è l'unica donna in questa roccaforte di uomini e costituisce una costante fonte di imbarazzo per Greg. "Susan ha un gran cuore", spiega Harris, "ma le sue buone intenzioni possono risultare fastidiose!"

Il fratello maggiore Rodrick, interpretato da Devon Bostick, si diverte a punzecchiare Greg, ne ha fatto quasi uno sport. Inventa sempre nuovi scherzi da fare contro di lui e nuovi modi per rendergli la vita impossibile. Tuttavia, dice Freudenthal, Rodrick non è il tipico bullo. "Il pericolo che emana da lui è divertente e la sua inventiva è molto simpatica", spiega il regista. Un'altra spina nel fianco di Greg è il fratellino di tre anni, di nome Manny. Anche se non possiede ancora la malizia di un adolescente, il piccolo e il suo vasetto da notte infastidiscono costantemente il povero Greg.

Per quanto la vita familiare possa essere difficile, in realtà sono le vicende scolastiche di Greg a riempire le pagine del suo diario. I filmmakers hanno popolato la scuola di ragazzini che hanno l'aspetto di veri studenti di scuola media e che certamente risulteranno molto credibili. Oltre a Rowley, la cricca di Greg comprende Fregley (Grayson Russell), un bambino magrissimo e iperattivo, che vanta un rivoltante neo sulla pancia. Ma l'arma segreta di Fregley, che riesce a terrorizzare Greg, sono le sue disgustose dita sporche di muco. "Tutti conoscono il fetido dito di Fregley e se non lo conoscono lo conosceranno presto!" dice Jeff Kinney. "E. un ragazzino strano che fa cose bizzarre come colpire gli aquiloni con un bastone".

Poi c'è Chirag Gupta (Karan Brar), un minuto indiano che Greg tollera solo perché è l'unico nella sua classe ad essere più basso di lui. L'acerrima nemica di Greg è Patty Farrell (Laine MacNeil); i due hanno dei trascorsi: Greg l'ha maltrattata quando erano all'asilo e Patty ora vuole solo vendicarsi! Quando Greg si misura con i campioni di wrestling della scuola, Patty riesce a addirittura a metterlo a tappeto! Una "femmina" della sua classe meno minacciosa è Angie Steadman, (Chloë Grace Moretz, che presto apparirà nel ruolo di una giovanissima supereroina in "Kick-Ass"), la cui visione matura e sofisticata della scuola media è in netto contrasto con gli impicci e gli intrallazzi di Greg. Angie definisce la scuola media "una desolazione intellettuale" e una "magnifica prigione".

Il fatto di essere intrappolato fra questi idioti rende Greg ancora più risoluto nei suoi sforzi di migliorare la sua condizione a scuola. Sfortunatamente tutti i suoi ingegnosi progetti gli si ritorcono contro. Unirsi alla squadra di wrestling per diventare un atleta a tutti gli effetti? Non sia mai! Patty e persino Fregley mettono Greg a tappeto, una scena che, come dice Zachary, "distrugge definitivamente i suoi sogni di popolarità". E che dire del gruppo di studenti volontari nel servizio d'ordine del quartiere, in cui potrebbe fare una splendida figura? Ma anche un'iniziativa del genere a volte può andare terribilmente storta. E non tocchiamo neanche l'argomento della recita scolastica e del costume indossato da Greg…

DIARIO DI UNA SCHIAPPA è stato girato a Vancouver, British Columbia, in Canada, che prende le sembianze della località non specificata, descritta nei libri (che alcuni ritengono che si trovi nel New England). Lo scenografo Brent Thomas, il direttore della fotografia Jack Green, ASC, e i loro tecnici hanno trasformato tre scuole dell'area di Vancouver nella scuola media di Greg. Tutti i filmmakers erano determinati, dice Nina Jacobson, a rendere giustizia al libro di Jeff Kinney e ai suoi numerosi lettori. "Volevamo dare il massimo per soddisfare tutti i fan del libro, ma allo stesso tempo anche rivolgerci a un pubblico nuovo e generare nuovi ammiratori!" spiega.
E quale consiglio può dare Kinney agli attuali e futuri fan della "schiappa", nonché agli studenti di scuola media? "Vorrei dir loro che la scuola media in fondo dura poco e che quindi presto sarà tutto finito!"
DIARIO DI UNA SCHIAPPA non è più né un diario né un giornale di bordo: ora è un film!
[an error occurred while processing this directive]
[+] aggiungi informazioni e curiosità su Diario di una schiappa oppure [+] scrivi recensione e vota Diario di una schiappa

Vota, leggi trama e opinioni su Diario di una schiappa di Thor Freudenthal - Torrent, scaricare Diario di una schiappa di Thor Freudenthal, streming

Questo sito è gestito con HyperPublish e molto olio di gomito.
Questo è un sito di cinema film movies amatoriale: le informazioni provengono dai miei studi, dal contributo degli utenti e da fonti reperibili nel pubblico dominio. Non posso garantire la validità delle informazioni ma faccio del mio meglio. Posso inoltre garantirti la mia onestà quando dico che un film è bello. Aggiungi anche tu la tua opinione e fai sapere a tutti senza limiti come è il film! Ti invito ad andare al cinema, non è bello scaricare torrent guardare streaming vedere megavideo striming divx emule movies nemmeno in anteprima. I copyright dei film / movies appartengono ai rispettivi proprietari.



Qualche film interessante: Domino, Diritto di cronaca, Diaz, Diamante nero, Deepwater - Inferno sull'Oceano, Dark Shadows, Dal tramonto all'alba 2, Dalla terra del silenzio, Una doppia verita'

Film in ordine alfabetico: 9.99…20 D 20 F…50 V 500 …UNA - ...A…A PR A PR…ACQU ACRI…AH S AI C…ALIL ALL …AMAZ AMAZ…AMOR AMOR…ANIJ ANIM…APPU APPU…ASPR ASSA…AVVI AWAK…L'AM L'AM…LE A LE A…UN A UN A…UN'A - A BE…BALL BALT…BE K BE L…BENV BENV…BING BIOS…BLOO BLOO…BOX BOXI…BULW BUMA…LA B LA B…THE THE …UNA - ...C…CAPT CAPT…CAVA CAVA…CHE CHE …CICO CIDA…CODI CODI…COMM COMM…COSA COSA…CUCC CUOR…IL C IL C…LA C LA C…PORC THE …UNA - ...E…DEAD DEAD…DEST DEST…DIRT DIRT…DORI DORM…DUE DUE …LA D LA D…UNA UNA …UNA - ...E…EFFE EFFE…EMPI EMPL…EVAN EVAN…L'ES L'ES…UN'E - A FA…FAUS FAUS…FINO FINO…FRA FRAG…FROZ FRUI…I FR I FR…LA F LA F…UNA - A GL…GET GET …GIOV GIOV…GOMO GOMO…GRIN GRIZ…IL G IL G…LE G LE G…UNA - A HI…HARR HARR…HESH HESH…HONE HONE…HUNG HUNG…UN H - GLI …IMMO IMMO…INCO INCR…INTE INTE…IQBA IRAQ…L'IN L'IN…UN'I - I JO…JESU JET …JOYF JU T…THE - K.36…KING KING…THE - A LE…LAND LAND…LEGE LEGI…LIBE LIBE…LONT LONT…LULU LUMI…UNA - A MA…IL M IL M…LA M LA M…MAES MAGA…MANS MANS…MATE MATE…MENO MENO…MILO MIMZ…MO'J MOLI…MO'T MOTO…MY G MY I…UN M UN M…UNA - I NO…NARU NARU…NEMM NEMM…NO ( NO -…NON NON …THE THE …UNA - GLI …OCTA OCTO…ONDE ONDE…ORO ORO …UN'O - O - …IL P IL P…LA P LA P…PANE PANE…PASS PASS…PEPP PEPP…PICC PICC…PLAT PLAY…PRAI PRAN…PROF PROF…THE THE …UNE - A QU…QUEE QUEE…THE - I RA…LA R LA R…RAIN RAIS…REMB REMB…RIDE RIDI…ROBO ROCC…THE THE …UNA - O - …IL S IL S…LA S LA S…SALE SALI…SCAR SCAR…SECO SECO…SETT SEVE…SHOR SHOR…SKOO SKY …SOLO SOLO…SPAC SPAC…STAR STAR…STRE STRE…SUR SUR …THE THE …UNO - I TE…TADP TAFA…TEMP TEN …THE THE …TI V TI V…TORO TORQ…TRE TRE …TURI TURI…TWO TWO …UNA - GLI …L'UO L'UO…UNDE UNDE…UZAK - A VE…LA V LA V…VAJO VALD…VERO VERO…VIRG VIRT…VUOT - I WA…WARC WARC…WILD WILD…WWW - X - Y - Z
Registi in ordine alfabetico: 0..9 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Cerca...
RecensioniFilm.com 2017 tutto il Cinema raccontato dal pubblico - Accordi - Software - Crea Ebook - Screen savers - Privacy e cookies - Contatti, suggerimenti - Film senza limiti - Streaming